Indice del forum Honda Granturismo Italia
Honda Granturismo Italia è il Forum di appassionati del marchio Honda e non solo!
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

..::LE SPECIAL::..
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> MOTO
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Dom Set 20, 2020 8:19 pm    Oggetto: Ads

Top
sakurambo
HGI_golò


Registrato: 29/12/06 14:06
Messaggi: 699
Residenza: Fontenuova(RM)

MessaggioInviato: Mar Apr 28, 2009 6:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

Apparte il fatto che è carina ma non ne vale proprio la pena credo visto il motore di duecento anni fa e una ciclistica discutibile Mr. Green mi viene in mente una cosa......visto questo proliferare di telai rifatti per ducati di vario tipomi viene il dubbio che in ducati facciano telai merdosetti risatina risatina


E' bello vedere vagonate di soldi buttati su un motore da 80cv nefanno veramente un mezzo tecnico ubriaco

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



SONO HONDISTA IN STRADA E IN PISTA
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
sakurambo
HGI_golò


Registrato: 29/12/06 14:06
Messaggi: 699
Residenza: Fontenuova(RM)

MessaggioInviato: Mar Apr 28, 2009 6:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

ops doppio

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



SONO HONDISTA IN STRADA E IN PISTA


L'ultima modifica di sakurambo il Mar Apr 28, 2009 6:22 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
crxed9
HGI_golò


Registrato: 10/01/07 12:42
Messaggi: 429
Residenza: padova

MessaggioInviato: Mar Apr 28, 2009 6:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

qui devo dissentire saku..
essendo io un fermone in moto col telaio ducati mi ci sono sempre trovato a meravglia..
per carità..si sa..io sono pro-ducati forever..
per il motore poso anche darti ragione..
ma il telaio è una favola risatina
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
sakurambo
HGI_golò


Registrato: 29/12/06 14:06
Messaggi: 699
Residenza: Fontenuova(RM)

MessaggioInviato: Mar Apr 28, 2009 6:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

risatina infatti ero ironico non credo che il primo pinco e il secondo pallino con due tubi saldati superino lesperienza ducati!!

Poi si belle tutte quelle frocerie costosissime , carbonio, sospemsioni,freni tutti presi ad cazzum da altre moto .
Alla fine il risultato estetico è notevole ma rimango cmq perplesso!!

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



SONO HONDISTA IN STRADA E IN PISTA
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
crxed9
HGI_golò


Registrato: 10/01/07 12:42
Messaggi: 429
Residenza: padova

MessaggioInviato: Mar Apr 28, 2009 7:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

saku..i pierobon lavorano proprio a fianco di ducati..
i loro telai vanno una meravilgia..
però effettivamente si fanno pagare..
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
sakurambo
HGI_golò


Registrato: 29/12/06 14:06
Messaggi: 699
Residenza: Fontenuova(RM)

MessaggioInviato: Mer Apr 29, 2009 10:20 am    Oggetto: Rispondi citando

Si ma a fianco che vuol dire?? progetti e testi telai diversi nelle varie situazioni? Suvvia ne ho visti di meglio, amercani fatti in titanio... e con impostazioni meno "estreme" visto che mi sembra bella carica in avanti...
Sospendo continuo dopo ora pranzo!! risatina

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



SONO HONDISTA IN STRADA E IN PISTA
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
crxed9
HGI_golò


Registrato: 10/01/07 12:42
Messaggi: 429
Residenza: padova

MessaggioInviato: Mer Apr 29, 2009 7:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

a fianco nel senso che la loro factory è a pochi centinaia di mt da ducati..
la collaborazione con la casa madre esiste..
poi se a te non piacciono è un altro paio di maniche..
de gustibus
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
sakurambo
HGI_golò


Registrato: 29/12/06 14:06
Messaggi: 699
Residenza: Fontenuova(RM)

MessaggioInviato: Gio Apr 30, 2009 12:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non è che non mi piacciono, mi piace la moto esteticamente ,ma tecnicamente credo non abbia alcun valore aggiuntivo rispetto a una ducati di serie altrimenti la ducati i telai li comprerebbe da loro.
Che collaborazione c'e' ?? La ducati fa le cose e loro le comprano sfuse per rimontarle??

Di piu' non mi sembra che facciano, altrimenti qualcuno ci correrebbe con quelle moto strama .

Invece non sono affatto famosi per i risultati ottenuti, ma solo per i prezzi esorbitanti!!
Fagli modificare un 1098 vediamo che tirano fuori insegna credo poco o nulla spendendo una cifra astronomica .
Poi io sto vicino a 9910 conce ducati che ha in vetrina la desmo16 chupala
Quindi anche la mia factory è in collaborazione!! wow il mio jazz va sicuro + degli altri risatina

Scusa io non cel'ho con questi , ma ducati è ducati , loro nessuno!! occhiolino

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



SONO HONDISTA IN STRADA E IN PISTA
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
felipeto
Moderatore


Registrato: 25/12/06 17:31
Messaggi: 2923
Residenza: ROMA

MessaggioInviato: Mar Ago 04, 2009 3:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

VECCHIE SPECIAL STUPENdA ,
UN solo neo : io avrei messo un supporto faro regolabile e il faro la strumentazione e i semimanubri un pò più in basso ( almeno 5 cm ) e una strumentazione molto più essenziale come sa fare la sakuR SRL !!!!!

Fonte :
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




mercoledì 29 luglio 2009

Honda CBX 1000 Special by Auto Magic

La Honda CBX 1000, naked dei primi anni '80 famosa per il suo splendido motore a sei cilindri in linea raffreddato ad aria, è una moto che ben si presta ai più disparati "stili" di personalizzazione. C'è chi l'"aggiorna" con componentistica moderna mantendendo la linea originale (come la special realizzata dall'atelier giapponese Advantage, già mostrata in passato), c'è chi la rovina (scusate ma non so usare un termine diverso) trasformandola in una "creatura aliena tanto cara al filone delle "streetfighter", e chi invece la rende una moderna cafè racer come l'altro atelier nipponico che avete già avuto modo di conoscere, e che risponde al nome di Auto Magic.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Questa CBX mi ha sorpreso positivamente, soprattutto per le sue forme moderne, ma anche per il look chiaramente ispirato a quello delle cafè racer.

La moto conserva il serbatoio, i fianchetti e la strumentazione del modello di serie. Le attenzioni maggiori sono state rivolte al retrotreno: eliminando il voluminoso codino e installando un parafango cromato, la moto ha guadagnato non solo leggerezza "visiva" ma anche un notevole slancio in avanti, contrastato solo dal faro anteriore (di provenienza Hornet 600) posizionato, a mio avviso, troppo in alto e dalla forma discutibile.

Il reparto ciclistico è caratterizzato da due splendidi ammortizzatori posteriori Ohlins, da un nuovo forcellone che ospita una ruota posteriore di dimensioni e soprattutto fascino enormemente superiori a quelle installate sul modello di serie, e da una nuova forcella a steli rovesciati, molto probabilmente prelevata anch'essa da una Hornet 600.
Il sei cilindri in linea, oltre ad essere alimentato da una nuova batteria di carburatori Keihin FCR da 33 mm è stato dotato di un meraviglioso scarico a megafono Marshall, cromato, adeguato al fantastico look della moto.

Bellissima...ma è davvero un peccato che non ci siano i cerchi a raggi!

Francè


Honda CBX 1000 1978:


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Honda CBX by Auto Magic:


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


IL NOSTRO BLOG:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


CB 500 ITALIA (Sito&Forum):

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
felipeto
Moderatore


Registrato: 25/12/06 17:31
Messaggi: 2923
Residenza: ROMA

MessaggioInviato: Dom Ago 09, 2009 10:44 pm    Oggetto: X CITTADINODELDISORDINE Rispondi citando

X CITTADINODELDISORDINE

PCL-Suzuki DR 600 Supermotard - proprietà Inzoli


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



La categoria delle Supermotard è di gran moda, e le proposte sono davvero tante; questa è la mia "versione dei fatti". Nelle pagine seguenti troverete tutti i passaggi e le motivazioni che hanno portato a questa creazione, originata da una DR 600. Il lavoro ha investito la totalità della moto, con la costruzione della carrozzeria da appositi stampi, la modifica del telaio, delle sospensioni, del motore....


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.







Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Questa è la Suzuki DR 600, il modello da cui siamo partiti per realizzare la moto che, finalmente, potete ammirare in questo sito. L'intenzione era arrivare esattamente a quello che vedrete, cioè una moto leggera, potente e divertente, senza però le sofisticazioni tecniche e stilistiche dei Supermotard di oggi. Ecco quindi la scelta del DR 600, il cui motore raffredato ad aria, con l'alettatura molto spaziata, ben si accordava con le intenzioni del progetto. Il primo passo è stato decidere l'assetto, perciò una volta individuata la forcella giusta (cioè quello che c'era in casa!) in una del Gilera RC 600, e le ruote, una coppia in magnesio di quando correvo, la moto era già in piedi. Il grosso del lavoro è stato fatto sulla sospensione posteriore, eliminando i leveraggi originali per lasciare spazio ad un sistema diretto.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Una volta individuati i punti di ancoraggio dell'ammortizzatore, con una bella segata si libera il telaio dell'ingombrante appendice, che verrà sostituita con un più leggero telaietto in alluminio. Dal forcellone spariscono gli attacchi originali delle leve, e compare una bella capriata con l'attacco dell'ammortizzatore.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Il telaio finito dopo tutte le modifiche, verniciato e pronto per il montaggio. La struttura principale non è stata toccata, se non per i dettagli (eliminazione od aggiunta di attacchi vari). La parte posteriore in alluminio è smontabile dal resto, ed è realizzata in tubi ovali. Il forcellone posteriore è l'originale in acciaio, con l'aggiunta della capriata e dell'attacco dell'ammortizzatore.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'ammortizzatore è stato assemblato con le parti di varie unità (quello che c'era in casa!) per ottenere la corsa desiderata, con l'interasse adatto all'assetto scelto. Il corpo arriva da una Yamaha da strada, il pompante è di un Kawa 750, mentre serbatoio e molla principale sono Ohlins.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



La forcella ex Gilera ha ricevuto anch'essa delle modifiche, soprattutto di ordine estetico, quali la rimozione degli attacchi inutilizzati e la preparazione dell'estremità superiore dei foderi, per accogliere le cuffie parapolvere di un Suzuki RM 250. Il pompante interno è stato poi accorciato di 40 mm. per adeguare l'altezza dell'avantreno.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Le modifiche al motore hanno riguardato in particolar modo l'estetica, e la verniciatura finale ne è solo un esempio. Qui sopra si vede il carter frizione, che dopo un lavoro di taglia e cuci adesso presenta un filtro di minori dimensioni, ed il coperchietto della frizione smontabile con il comando idraulico per la stessa, visibile nella foto sotto. Variata pure la posizione dei condotti dell'olio, da e per il radiatore. Il coperchio della frizione è stato ricavato dal pieno ed ospita, al centro nella parte interna, il pistoncino idraulico. Inizialmente si è utilizzato quello del Ducati che ha donato le pompe, da 26 mm. di diametro, ma si è reso necessario modificarne l'alloggio e passare ad uno con diametro 30 mm. per addolcirne l'azione.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Il radiatore per l'olio è montato di serie anche sulla moto originale, e qui è stato mantenuto, ma per la posizione diversa si è dovuto cercarne uno con dimensioni adatte. Quello che c'era in casa era perfetto, e con la realizzazione dei tubi la cosa è fatta. Per la cronaca, arriva da una Vespa 125 4T.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Ovviamente ci voleva il comando al manubrio, e per avere anche quello del freno in sintonia si è scelta una coppia di Brembo, usate in precedenza da un Monster. Il manettino montato sopra alla leva della frizione è il decompressore, per rendere possibile l'avviamento del motore, rigorosamente a pedale. Il tutto verniciato con la stessa tinta del motore.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.





Il lavoro finito. I più esperti noteranno la mancanza dell'automatismo per il decompressore, e del filo per il segnale di folle, inutili orpelli....



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Il gruppo termico è quello che ha subìto le modifiche più pesanti, volte ad ottenere delle prestazioni consone allo stile del mezzo. In origine la testa ospita due candele per l'accensione, scelta fatta dalla Casa per ottenere una buona combustione mantenendo l'anticipo su valori "turistici". Le nostre aspettative sono differenti, quindi una candela è sparita, mentre per l'anticipo ci siamo rifatti alle precedenti esperienze sui mono da corsa. Il foro in più è adesso chiuso con un tappo in alluminio, e la candela rimasta è quella centrale. In conseguenza di ciò, la bobina di alta tensione è stata sostituita con una avente un solo cavo di uscita.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Le valvole sono rimaste quelle originali, che ovviamente hanno ricevuto una rettificata assieme alle rispettive sedi. La camera di scoppio è stata lavorata per togliere ogni spigolo, e raccordare le zone in prossimità delle valvole. Anche il diametro massimo della camera è aumentato, per accoppiarsi convenientemente con il nuovo pistone.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



I condotti hanno ricevuto delle buone attenzioni, specialmente quelli di aspirazione, per raccordare bene tutti i diametri e dargli un andamento il più possibile rettilineo. Il lavoro è agevole dal lato aspirazione, mentre lo scarico ha dei condotti molto incurvati, per evitare i passaggi dei prigionieri, perciò si riesce solo a portare il diametro di uscita alla dimensione giusta per i nuovi tubi di scarico, ed a togliere le asperità più evidenti. Sotto vediamo il pistone, estratto a forza da un Kawa KLR 600, che oltre ad un diametro maggiore di 3 mm. presenta sul cielo una evidente cupola, ottima per innalzare drasticamente il rapporto di compressione. Però questo pistone pesa 120 g. più dell'originale, pertanto si è provveduto ad un alleggerimento della parte interna del mantello, oltre alla realizzazione degli incavi per le valvole.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.






Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Il tenditore della catena di distribuzione è quello del Kawa KLR 600-650, che ha il meccanismo di ritegno del tipo a dentini, più sicuro di quello originale. Oltretutto è stato modificato inserendo i due puntalini in alluminio nella molla di forza, per meglio guidarla e darle anche un precarico leggermente maggiore. La flangia visibile nella foto è una parte del pezzo originale, e serve come adattatore per il montaggio sul cilindro, dopo avere leggermente aumentato l'interasse dei fori di fissaggio. Il motivo della sostituzione è da ricercarsi nel montaggio di un albero a camme modificato, che con le maggiori alzate e durate rende più arduo il lavoro della catena. Il tenditore originale è del tipo con meccanismo di ritegno a vite senza fine, ed in condizioni particolari poteva dare dei problemi di cedimento.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Questo a fianco è il volano della accensione elettronica, che come altri particolari ha ricevuto le cure del caso. Qui si è provveduto ad un alleggerimento, tramite tornitura parziale della parte esterna, con la rimozione di 135 g. Questa modifica dà una risposta più rapida ai comandi del gas,e la diminuzione dell'effetto giroscopico regala alla moto maggiore maneggevolezza. L'anticipo massimo della accensione è aumentato dai 30° originali ai 36° di adesso, aggiungendo una porzione di acciaio dolce al risalto saldato sulla periferia del volano. L'anticipo minimo è rimasto invariato a 0°, per non ostacolare l'avviamento a pedale.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




La foto in alto ritrae uno degli scarichi, con i tubi realizzati in acciaio inox con diametro interno da 35 mm.(in origine 28!), e con i silenziatori del tipo fonoassorbente ( molto fono e poco assorbente). Qui sopra invece c'è una parata di carburatori, che sono tutti quelli usati per le prove tranne uno, che non mostro per pudore!. Sono, da sinistra a destra: quello di un Kawa KLR 600, quello di un Suzuki DR 650; quello di un Kawa ZZR 1100 estrapolato dalla batteria di quattro; infine l'originale. Cliccate sull'immagine per scoprire il prescelto!



[img]

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.






Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Questo è un momento della fasatura dell'albero a camme, del quale purtroppo non c'è una foto. Comunque è stato ricavato dall'originale, ed i valori attuali vedono una alzata di 9,7-9,5 mm. per aspirazione e scarico, ed una durata di 297°. Le molle valvole sono state sostituite con quelle dell'auto BMW M3 del '92, di ottimo disegno e materiale.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.





Dulcis in fundo la prova sul banco inerziale, giusto per sapere di cosa si sta parlando. Qui siamo al centro prove della rivista Motociclismo, che provvederà anche a pubblicare un servizio sulla moto. Risultato della prova: 45 CV. alla ruota, al regime di 6750 G/min. ed una curva di coppia che dai 3000giri al max. è praticamente piatta. Non sono cifre da capogiro, ma tutto sommato il lavoro più pretenzioso è la sostituzione della camma, e visto che la moto si avvia al primo colpo, tiene il minimo, e l'impressione di guida è notevole, direi che come primo tentativo non è affatto male.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Tutta la viteria del motore è stata sostituita, utilizzando esclusivamente pezzi in acciaio inox torniti e lucidati. Anche la ciclistica gode di questo privilegio, e sono rimasti originali solo pochi tiranti, particolarmente quelli del motore.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Il radiatore montato, con i corti tubi che lo alimentano. Il filtro dell'olio è adesso quello montato sui Suzuki DR 350, GN 250, ecc.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



I due particolari qui sopra sono il regolatore di tensione originale, ed un condensatore che, collegato all'impianto al posto della batteria, permette al regolatore di funzionare bene senza sbalzi di tensione, e di non avere mai problemi di batteria a terra. Il sistema è validissimo, e mi è stato segnalato dall'amico Patrizio di Roma, assieme alle caratteristiche giuste del condensatore.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'impianto frenante anteriore si avvale di una pinza di derivazione Yamaha EXUP 1000, come si nota personalizzata, con le pastiglie di serie di quella moto che sono semisinterizzate. Il disco flottante è un ex racing della Discacciati, da 320 mm. di diametro, il tutto su di un cerchio in magnesio della Marvic con canale 17" x 3,5".


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



La mascherina del faro è Acerbis, qui sopra, l'unico elemento della carrozzeria acquistato già fatto. Tutto il resto delle sovrastrutture è stato realizzato in vetroresina, con l'ausilio di stampi appositamente costruiti, come orgogliosamente mostra il parafango anteriore con il marchio del costruttore (io!).


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



La foto mostra due degli stampi sopra menzionati. In alto a sinistra è il modello del convogliatore, fatto in alluminio battuto, alla sua destra lo stampo e sotto il prodotto appena estratto. Poi lo stampo del parafango posteriore ed il pezzo già pronto per la verniciatura.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Sopra: l'elogio alla leggerezza! sotto il motore visto dal lato volano. Il carburatore che si vede nelle foto della moto è diverso da quello delle foto del motore, ed è solo uno dei quattro provati alla ricerca delle migliori caratteristiche. I comandi a pedale sono quelli di serie. La sella, sotto, è stata realizzata anch'essa tramite apposito stampo per il fondo, l'imbottitura sagomata a mano, ed infine la copertura del bravo Trezzi.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.





Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



La corona è in ergal 55, anodizzata per migliorare la durata, ed è montata sul parastrappi originale della ruota. Arriva anche lei dai residui racing disponibili in officina, perciò sono già pronte altre corone per variare i rapporti, all'occorrenza.....


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Il parafango posteriore è ispirato ad una Honda da cross, mentre il portatarga è "autoctono". I tubi di scarico, qui sotto, prendono quasi subito questa cololorazione, tipica dell'acciaio inox.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



MI SONO STANCATO SE volete continuare a vederle andate qui che è pure la fonte :

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


IL NOSTRO BLOG:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


CB 500 ITALIA (Sito&Forum):

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'ultima modifica di felipeto il Mar Ago 11, 2009 6:45 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Cittadinodeldisordine
HGI_golò


Registrato: 21/07/07 11:10
Messaggi: 2655
Residenza: Torino

MessaggioInviato: Mar Ago 11, 2009 11:52 am    Oggetto: Rispondi citando

bella storia Manu Very Happy
la mia è il dr-z l'evoluzine del Dr, però è bello vederle rinascere bene !
ogni tanto vengo a leggere ma ho poco tempo (la causa non è la figa risatina magari risatina )
l'imortante è che tenete viva la sezione
buone vacanze ragazze ahgg_greddy

salutino

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


addio kit motard...
Top
Profilo Invia messaggio privato
felipeto
Moderatore


Registrato: 25/12/06 17:31
Messaggi: 2923
Residenza: ROMA

MessaggioInviato: Gio Ott 29, 2009 3:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

fonte :
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



HONDA CB 750 SPECIAL

La Honda CB 750 scovata su Flickr nell'album di "joppe-johansson" e che oggi vi presento, può essere considerata a tutti gli effetti una cafè racer nel senso più puro del termine. Questa quadricilindrica raffreddata ad aria è caratterizzata da semimanubri incredibilmente spioventi, da un fantastico codino monoposto, da un serbatoio chilometrico e dall'avantreno privo di parafango anteriore che "ostenta" le pinze dei freni a disco. Molto bello, secondo me, anche l'accostamento cromatico tra i cavi delle candele rossi e il celeste opaco delle sovrastrutture.
Le modifiche effettuate hanno reso questa CB incredibilmente affascinante e soprattutto senza tempo!
Gli unici elementi che non sono di mio gradimento sono le voluminose coperture che celano i vari cablaggi e il display a cristalli liquidi della strumentazione, davvero fuori luogo.
Complimenti a colui che l'ha creata e anche alle splendide foto che contribuiscono ad esaltare l'animo da pura "racer" della moto!



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


IL NOSTRO BLOG:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


CB 500 ITALIA (Sito&Forum):

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
felipeto
Moderatore


Registrato: 25/12/06 17:31
Messaggi: 2923
Residenza: ROMA

MessaggioInviato: Gio Ott 29, 2009 6:32 pm    Oggetto: Rispondi citando


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


IL NOSTRO BLOG:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


CB 500 ITALIA (Sito&Forum):

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Cittadinodeldisordine
HGI_golò


Registrato: 21/07/07 11:10
Messaggi: 2655
Residenza: Torino

MessaggioInviato: Sab Ott 31, 2009 5:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

bellissima moto, non ho tempo di leggere perchè devo telare..
ma ancora di pià mi chiedo come mai quelle foto erano cisì splendidamente nitide ?? come cavolo si fanno a fare così ?

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


addio kit motard...
Top
Profilo Invia messaggio privato
felipeto
Moderatore


Registrato: 25/12/06 17:31
Messaggi: 2923
Residenza: ROMA

MessaggioInviato: Lun Nov 02, 2009 11:43 am    Oggetto: Rispondi citando

Ognuno ha il suo mestiere cittadi'...........

avevano a disposizione luci per set fotografico credo e una buona macchina fotografica

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


IL NOSTRO BLOG:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


CB 500 ITALIA (Sito&Forum):

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> MOTO Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Pagina 5 di 6

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.414